fbpx

Come salvaguardare il microbiota dalla disbiosi

Con il termine “disbiosi” viene descritta una generica alterazione di quella che una volta era chiamata flora batterica intestinale.

Se sono interessate altre aree, si parla di disbiosi vaginale, orale o cutanea, ma in quest’articolo parleremo di disbiosi intestinale.

Alla disbiosi sono imputati sintomi a carattere intestinale e non solo, per esempio gonfiore, stitichezza, forme di diarrea e malessere generale.

 

Primi indizi

Come abbiamo detto in altri articoli, il microbiota è in diretta relazione con stile di vita, abitudini alimentari e ambiente in cui si vive: perciò siamo noi stessi a selezionare, quasi senza saperlo, chi ospitiamo nel nostro apparato digerente.

Se trascurata, la disbiosi può aggravarsi indebolendo la salute generale dell’organismo e accelerando il processo d’invecchiamento.

L’intestino s’infiamma e non è più in grado di assorbire adeguatamente i nutrienti, provocando carenze nutrizionali di minerali come il magnesio.

A ciò si sommano un affaticamento generalizzato, allergie e altri sintomi patologici.

 

Il microbiota insoddisfatto

Sarebbe meglio considerare la disbiosi non un’alterazione, ma una vera e propria risposta del microbiota a un modello alimentare non in sintonia con le necessità del nostro organismo. Se non soddisfiamo le esigenze delle cellule, non soddisfiamo neanche quelle del microbiota originario.

È come se, con dei piccoli segnali, il nostro microbiota cercasse di farci capire che stiamo tentando d’infilare in uno stivale numero 35 un piede che porta il 43: non è adatto a noi, non si conforma ai nostri bisogni e ci provoca anche (non pochi) fastidi.

Alla stessa maniera, se le nostre scelte alimentari non sono adatte a noi, è come se il microbiota si alterasse per il cambiamento avvenuto e cercasse di farcelo capire, di avvertirci.

Più specificatamente, la disbiosi si può considerare come la risposta del corpo/microbiota a un modello alimentare troppo ricco di:

  • zuccheri raffinati e dolci;
  • carne;
  • cibi industriali;
  • amidi;
  • farmaci;
  • lassativi;
  • additivi alimentari;
  • alcol;
  • cibo in generale;
  • prodotti caseari (specialmente da latte pastorizzato e animali che non vivono nei pascoli).

 

e allo stesso tempo povero di alimenti come:

  • ortaggi;
  • frutta;
  • noci.

nella giusta sequenza e nella giusta quantità, provenienti da agricoltura biologica, preferibilmente da consumarsi freschi e crudi.

 

Stress e conflitti

Altri aspetti da non sottovalutare nelle risposte che chiamiamo disbiosi sono lo “stress” e i cosiddetti conflitti interiori.

Quando il nostro organismo risponde con i sintomi sopra elencati, da quello che abbiamo scoperto, sarebbe meglio rivedere qualcosa nel nostro stile di vita.

A mio parere la disbiosi non va curata, ma va trattata con diversi accorgimenti.

 

Segnali dell’organismo

Solitamente la disbiosi è il primo passo che anticipa risposte più importanti come obesità, allergie, intolleranze alimentari, patologie infiammatorie ecc.

Ancor prima della disbiosi, il nostro organismo ci invia altri segnali.

Un mio maestro di Natural Hygiene un giorno mi spiegò che la disbiosi è preceduta da sintomi che spesso vengono considerati normali, mentre in realtà ci indicano che qualcosa sta cambiando:

  • astenia;
  • digestioni difficili;
  • piccoli bruciori;
  • alitosi;
  • leggera flatulenza.

 

Quando la disbiosi è conclamata, questi sintomi s’intensificano causando anche lo sviluppo di allergie e intolleranze alimentari, emicrania, insonnia, indolenzimenti ecc.

 

Valutare

Ci sono due sistemi per valutare la qualità del nostro microbiota e del nostro modello alimentare:

  • abbiamo un buon microbiota quando non abbiamo bisogno di carta igienica dopo esserci scaricati e le feci, oltre a essere ben formate, hanno un odore non percettibile;
  • abbiamo un buon modello alimentare quando dopo un pasto che reputiamo soddisfacente e gradevole, riusciamo a fare una corsa, nel caso ce ne fosse bisogno.

 

In natura i predatori possono anche mangiare così tanto da rimanere bloccati nel processo digestivo e non avere nemmeno la forza di muovere un muscolo.

Gli animali che consideriamo prede, invece, non mangiano mai così tanto da non poter scappare, in caso di emergenza.

 

Stress

Oggi lo stress colpisce tutti indistintamente, dal bambino all’anziano passando per giovani e adulti.

La conseguenza più evidente dello stress è l’interruzione di una comunicazione sana tra intestino e cervello, a discapito del funzionamento del microbiota.

Per scaricare lo stress o – ancora meglio – per evitare di accumularlo con strascichi negativi su tutto l’organismo, è molto utile praticare un moderato esercizio fisico, meditare o fare yoga, mantenere uno sguardo positivo sul mondo e sulla propria vita e cercare il più possibile di ridere (anche di sé, senza prendersi troppo sul serio) e adottare un’alimentazione sana.

La fisica quantistica offre una soluzione molto in voga per affrontare in maniera positiva il presente e il futuro che ci attendono. Basta visualizzare uno scenario di felicità in cui noi prosperiamo su tutti i livelli: nel lavoro, in famiglia, nell’amore ecc.

 

Igiene

Secondo alcune teorie, in presenza di standard igienici eccessivamente elevati, i bambini non sarebbero esposti a quantità e specie di microbi sufficienti per garantire il pieno sviluppo del loro ecosistema intestinale, il che rappresenta il primo passo verso la disbiosi.

Sarebbe bello potersi affidare al buon senso per stabilire quando si rischia l’eccesso d’igiene, ma qui i parametri variano a seconda di quanto sia alta la paura di ammalarsi e di esporsi alla contaminazione batterica.

E purtroppo oggi il clima di terrore (su tutti i fronti, malattie comprese) è surriscaldato dai media e dall’offerta sul mercato di prodotti per proteggersi da germi e batteri in ogni momento della giornata.

 

Riequilibra il tuo microbiota

Essendo il microbiota influenzato e formato da ciò che mangiamo, il primo passo per raggiungere l’equilibrio è regolare l’alimentazione; ma questo non è l’unico sistema.

Abbiamo a disposizione diversi strumenti per riequilibrare il microbiota.

 

Microrganismi

Il primo strumento è quello di selezionare nuovi microrganismi modificando il substrato nutritivo sul quale i microrganismi vivono.

Per fare ciò possiamo cambiare stile di vita e abitudini alimentari, oppure usare dei prebiotici, come abbiamo visto in quest’articolo.

I prebiotici sono sostanze organiche capaci di stimolare selettivamente la crescita e/o l’attività di batteri specifici, dipendenti da quel substrato. Presenti naturalmente negli alimenti o aggiunti a essi, in grado di sostenere il microbiota nel caso in cui manchino i nutrimenti necessari.

Si definisce prebiotico una sostanza che, nonostante sia presente nel cibo, non è utilizzata dall’organismo umano ma dal microbiota intestinale, favorendone lo sviluppo.

I prebiotici furono identificati dal ricercatore belga Marcel Roberfroid nel 1993. Sono per la grande maggioranza carboidrati, anche se il prebiotico di maggiore interesse è sicuramente l’inulina (contenuta in grandi quantità negli asparagi, nel topinambur e nella radice di cicoria).

 

Ceppi batterici

Il secondo strumento consiste nell’integrare i ceppi batterici mangiando cibi crudi, usufruendo in questa maniera di ceppi di batteri che normalmente ricoprono le strutture viventi come frutta e verdura.

Per molti ricercatori, infatti, sarebbe importante nutrirsi di prodotti biologici o coltivati secondo criteri il più possibile naturali, senza lavarli e senza cuocerli per poter sfruttare il microbiota che ricopre normalmente questi prodotti genuini.

Batteri e funghi colonizzano tutte le superfici delle strutture alimentari.

Gli stessi predatori arricchiscono il loro pasto con il microbiota delle loro prede; in natura basta mangiare per arricchire di nutrienti l’apparato digerente.

Noi umani, e con noi gli animali da compagnia e da allevamento, non abbiamo più questa capacità, a meno che non ricominciamo a fare scelte alimentari in sintonia con i bisogni fisiologici.

Con cottura e sterilizzazione, oltre ai presunti vantaggi, distruggiamo anche il microbiota superficiale dell’alimento e i benefici a esso connessi. Solo mantenendo una buona percentuale di alimentazione cruda, nel rispetto della natura, rinnoviamo tramite i pasti sia i prebiotici che i probiotici.

 

Il digiuno

Oltre ai probiotici e prebiotici esistono altri strumenti che possiamo adottare per ripristinare il nostro microbiota.

Uno di questi è il digiuno, considerato da millenni uno dei mezzi più potenti per il recupero della salute. È un metodo semplice e anche piacevole, ma prima di affrontarlo, è meglio studiare a fondo l’argomento e farsi seguire da un esperto.

Attualmente questa pratica è stata riscoperta anche dalla medicina convenzionale. Io stesso ne sono un sostenitore e diretto praticante. In questo contesto non parliamo del digiuno legato alla nostra fisiologia, ma in relazione al microbiota intestinale.

 

“Il digiuno è uno strumento tra i più efficaci per ripristinare il microbiota.”

 

Esso, mettendo l’apparato digerente a riposo, favorisce il completamento della digestione e anche il microbiota, non ricevendo più cibo dall’esterno, entra in stato di quiescenza.

Durante il digiuno costringiamo il microbiota intestinale ad adattarsi e a metabolizzare solo il materiale presente negli intestini, facendo pulizia. Successivamente esso entra in stato di attesa e possiamo riselezionarlo mediante un’alimentazione più accorta.

Un esempio di digiuno può essere quello di 24 ore, con il programma “No colazione, no pranzo”.

Ma anche in questo caso, occorrono competenza e attenzione nella gestione del digiuno: molte persone sono povere di “energie” e intossicate a un punto tale da esaurire in poco tempo le proprie riserve di vitamine, sali minerali, oligoelementi ecc., per cui la supervisione di un esperto o la preparazione tramite studio e lettura di testi specializzati si rende necessaria per trarre il massimo vantaggio da questa pratica.

 

Inedia

Vale la pena di sottolineare la fondamentale differenza tra digiuno e inedia (fame acuta): quest’ultima è la fase che sopraggiunge quando le riserve energetiche dell’organismo terminano.

Nessun digiuno volontario arriva a questo punto, s’interrompe molto ma molto prima.

Il digiuno è la prima fase dell’astensione dal cibo in cui l’organismo vive grazie alle proprie riserve, senza intaccare gli organi e le strutture fondamentali per la sopravvivenza.

Per questo motivo il digiuno è da considerarsi una vera e propria pratica per la salute e come tale non va sottovalutata. Se senti che potrebbe fare al caso tuo, informati studiando testi specifici sull’argomento oppure, ancora meglio, partecipa a un digiuno guidato.

Di solito i benefici di questo trattamento sono molteplici: perdita di peso, affinamento degli organi sensoriali, profondo stato di rilassatezza e tranquillità, potenziamento delle facoltà mentali.

La risposta del corpo a questa fase di disintossicazione è evidente: mestruazioni più scure e abbondanti, lingua patinosa e sapore cattivo in bocca, alito e sudore più pesanti, urine abbondanti, più scure, dense e odorose (diciamo così).

Tutti segnali positivi: indicano che il corpo sta espellendo le tossine!

 

Quanto tempo occorre per riselezionare il nostro microbiota?

Da alcuni studi si è scoperto che basta cambiare le abitudini alimentari per iniziare a migliorare la qualità del microbiota.

I primi cambiamenti si osservano già dalle prime 24/48 ore, ovviamente sono cambiamenti temporanei che andrebbero consolidati.

Per cambiamenti che possiamo definire strutturali servono almeno 21 giorni, questo è il tempo minimo per iniziare a consolidare una nuova struttura microbiotica.

Una volta che il microbiota si è ristabilizzato in relazione a nuove abitudini alimentari e di vita, questo nuovo stile va mantenuto per renderlo sempre più stabile e poter contare su un potente alleato per la nostra salute.

Quello che inizialmente sembra un sacrificio, può diventare con sorpresa un nuovo e piacevole stile di vita.

Per approfondire leggi il libro: “L’intestino Intelligente“.

Tag: , , ,

Condividi questo post con il mondo!

L'autore: Dott. Giuseppe Cocca

Igienista e digiunoterapeuta. Ha ideato l'Eft Evolutivo e predilige un'alimentazione sana, crudista e vegana.

1 COMMENTO

  1. Buonasera dottore, se è vero che la disbiosi (dovuta ad una cattiva alimentazione del nostro macrobiota e specialmente per carenza di cibi vegetali crudi) può generare problemi quali le allergie, come si spiega che nei paesi mediterranei viene sempre più frequentemente diagnosticata l’allergia alla LTP, una proteina vegetale che purtroppo genera risposte immunitarie fino allo shock anafilattico con il consumo di frutta, verdura, semi oleosi e cereali? Com’è possibile che il corpo umano sviluppi una tale risposta di rifiuto potenzialmente letale verso ciò che invece è generalmente fonte di salute? Le persone che sviluppano tale allergia (che parte generalmente con reazioni alle rosacee e si può estendere a pochi o tanti vegetali nel tempo) sono “contro natura”? dunque? Da aggiungere che tale allergia si sviluppa in persone che consumano abitualmente frutta e verdura e che improvvisamente , da piccoli o da adulti, cominciano ad avere vari problemi che vanno ben oltre delle coliche da intolleranza. Grazie per la sua attenzione e complimenti per il blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

Dott. Giuseppe Cocca © 2014  ·  Privacy

ATTIVA COOKIES
X
Chiudi questa finestra e acconsenti ai cookie su questo sito VA BENE, ACCONSENTO!

Titolare del Trattamento dei Dati

Giuseppe Cocca

Contrada Mortolo 14, 62018 Potenza Picena (Macerata)

coccagiuseppe@yahoo.it

+39 3683867225

 

Tipologie di Dati raccolti

Fra i Dati Personali raccolti da questa Applicazione, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Email, Cookie, Dati di utilizzo e Nome.

Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi.

I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l’uso di questa Applicazione.

L’eventuale utilizzo di Cookie – o di altri strumenti di tracciamento – da parte di questa Applicazione o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questa Applicazione, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all’erogazione del servizio richiesto dall’Utente.

Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questa Applicazione di erogare i propri servizi.

L’Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questa Applicazione e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi.

 

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità di trattamento

Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali.

Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell’organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento.

Luogo

I Dati sono trattati presso le sedi operative del Titolare ed in ogni altro luogo in cui le parti coinvolte nel trattamento siano localizzate. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare.

Tempi

I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall’Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l’Utente può sempre chiedere l’interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati.

 

Finalità del Trattamento dei Dati raccolti

I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire al Titolare di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Gestione indirizzi e invio di messaggi email, Interazione con social network e piattaforme esterne, Statistica, Contattare l’Utente, Pubblicità, Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne, Remarketing e Behavioral Targeting, Commento dei contenuti, Gestione dei pagamenti e Protezione dallo SPAM.

Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento.

 

Dettagli sul trattamento dei Dati Personali

I Dati Personali sono raccolti per le seguenti finalità ed utilizzando i seguenti servizi:

Commento dei contenuti

I servizi di commento consentono agli Utenti di formulare e rendere pubblici propri commenti riguardanti il contenuto di questa Applicazione.

Gli Utenti, a seconda delle impostazioni decise dal Titolare, possono lasciare il commento anche in forma anonima. Nel caso tra i Dati Personali rilasciati dall’Utente ci sia l’email, questa potrebbe essere utilizzata per inviare notifiche di commenti riguardanti lo stesso contenuto.

Gli Utenti sono responsabili del contenuto dei propri commenti.

Nel caso in cui sia installato un servizio di commenti fornito da soggetti terzi, è possibile che, anche nel caso in cui gli Utenti non utilizzino il servizio di commento, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui il servizio di commento è installato.

Facebook Comments (Facebook)

Facebook Comments è un servizio gestito da Facebook Inc. che consente all’Utente di lasciare propri commenti e condividerli all’interno della piattaforma Facebook.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Sistema di commento gestito in modo diretto (Questa Applicazione)

Questa Applicazione dispone di un proprio sistema di commento dei contenuti.

Dati personali raccolti: Email e Nome.

 

Contattare l’Utente

Mailing List o Newsletter (Questa Applicazione)

Con la registrazione alla mailing list o alla newsletter, l’indirizzo email dell’Utente viene automaticamente inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email contenenti informazioni, anche di natura commerciale e promozionale, relative a questa Applicazione. L’indirizzo email dell’Utente potrebbe anche essere aggiunto a questa lista come risultato della registrazione a questa Applicazione o dopo aver effettuato un acquisto.

Dati personali raccolti: Email e Nome.

 

Gestione dei pagamenti

I servizi di gestione dei pagamenti permettono a questa Applicazione di processare pagamenti tramite carta di credito, bonifico bancario o altri strumenti. I dati utilizzati per il pagamento vengono acquisiti direttamente dal gestore del servizio di pagamento richiesto senza essere in alcun modo trattati da questa Applicazione.

Alcuni di questi servizi potrebbero inoltre permettere l’invio programmato di messaggi all’Utente, come email contenenti fatture o notifiche riguardanti il pagamento.

PayPal (Paypal)

PayPal è un servizio di pagamento fornito da PayPal Inc., che consente all’Utente di effettuare pagamenti online utilizzando le proprie credenziali PayPal.

Dati personali raccolti: Varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio.

Privacy Policy

 

Gestione indirizzi e invio di messaggi email

Questi servizi consentono di gestire un database di contatti email, contatti telefonici o contatti di qualunque altro tipo, utilizzati per comunicare con l’Utente.

Questi servizi potrebbero inoltre consentire di raccogliere dati relativi alla data e all’ora di visualizzazione dei messaggi da parte dell’Utente, così come all’interazione dell’Utente con essi, come le informazioni sui click sui collegamenti inseriti nei messaggi.

AWeber (AWeber)

AWeber è un servizio di gestione indirizzi e invio di messaggi email fornito da AWeber Systems Inc.

Dati personali raccolti: Email e Nome.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

GetResponse (GetResponse)

GetResponse è un servizio di gestione indirizzi e invio di messaggi email fornito da GetResponse Sp. z o.o.

Dati personali raccolti: Email e Nome.

Luogo del trattamento : POLAND – Privacy Policy

MailChip (MailChip)

Mailchip è un servizio di gestione indirizzi e invio di messaggi email fornito da The Rocket Science Group, LLC.

Dati personali raccolti: Email e Nome.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Interazione con social network e piattaforme esterne

Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine di questa Applicazione.

Le interazioni e le informazioni acquisite da questa Applicazione sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network.

Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook)

Il pulsante “Mi Piace” e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter Inc.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Protezione dallo SPAM

Questi servizi analizzano il traffico di questa Applicazione, potenzialmente contenente Dati Personali degli Utenti, al fine di filtrarlo da parti di traffico, messaggi e contenuti riconosciuti come SPAM.

Akismet (Automattic Inc.)

Akismet è un servizio di protezione dallo SPAM fornito da Automattic Inc.

Dati personali raccolti: Varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Pubblicità

Questi servizi consentono di utilizzare i Dati dell’Utente per finalità di comunicazione commerciale in diverse forme pubblicitarie, quali il banner, anche in relazione agli interessi dell’Utente.

Ciò non significa che tutti i Dati Personali vengano utilizzati per questa finalità. Dati e condizioni di utilizzo sono indicati di seguito.

Alcuni dei servizi di seguito indicati potrebbero utilizzare Cookie per identificare l’Utente o utilizzare la tecnica del behavioral retargeting, ossia visualizzare annunci pubblicitari personalizzati in base agli interessi e al comportamento dell’Utente, rilevati anche al di fuori di questa Applicazione.

Per avere maggiori informazioni in merito, ti suggeriamo di verificare le informative privacy dei rispettivi servizi.

Direct Email Marketing (DEM) (Questa Applicazione)

Questa Applicazione utilizza i Dati dell’Utente per inviare proposte di natura commerciale relativi a servizi e prodotti forniti da terze parti o non correlati al prodotto o servizio forniti da questa Applicazione.

Dati personali raccolti: Email e Nome.

Google AdSense (Google)

Google AdSense è un servizio di advertising fornito da Google Inc. Questo servizio usa il Cookie “Doubleclick”, che traccia l’utilizzo di questa Applicazione ed il comportamento dell’Utente in relazione agli annunci pubblicitari, ai prodotti e ai servizi offerti.

L’Utente può decidere in qualsiasi momento di non usare il Cookie Doubleclick provvedendo alla sua disattivazione: google.com/settings/ads/onweb/optout?hl=it.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Remarketing e Behavioral Targeting

Questi servizi consentono a questa Applicazione ed ai suoi partner di comunicare, ottimizzare e servire annunci pubblicitari basati sull’utilizzo passato di questa Applicazione da parte dell’Utente.
Questa attività viene effettuata tramite il tracciamento dei Dati di Utilizzo e l’uso di Cookie, informazioni che vengono trasferite ai partner a cui l’attività di remarketing e behavioral targeting è collegata.

Remarketing con Google Analytics per la pubblicità display (Google)

Google Analytics per la pubblicità display è un servizio di Remarketing e Behavioral Targeting fornito da Google Inc. che collega l’attività di tracciamento effettuata da Google Analytics e dai suoi Cookie con il network di advertising Adwords ed il Cookie Doubleclick.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy – Opt Out

Facebook Custom Audience (Facebook)

Facebook Custom Audience è un servizio di Remarketing e Behavioral Targeting fornito da Facebook Inc. che collega l’attività di questa Applicazione con il network di advertising Facebook.

Dati personali raccolti: Cookie e Email.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Facebook Remarketing (Facebook)

Facebook Remarketing è un servizio di Remarketing e Behavioral Targeting fornito da Facebook Inc. che collega l’attività di questa Applicazione con il network di advertising Facebook.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Twitter Remarketing (Twitter)

Twitter Remarketing è un servizio di Remarketing e Behavioral Targeting fornito da Twitter, Inc. che collega l’attività di questa Applicazione con il network di advertising Twitter.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy – Opt Out

 

Statistica

I servizi contenuti nella presente sezione permettono al Titolare del Trattamento di monitorare e analizzare i dati di traffico e servono a tener traccia del comportamento dell’Utente.

Google Analytics (Google)

Google Analytics è un servizio di analisi web fornito da Google Inc. (“Google”). Google utilizza i Dati Personali raccolti allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo di questa Applicazione, compilare report e condividerli con gli altri servizi sviluppati da Google.

Google potrebbe utilizzare i Dati Personali per contestualizzare e personalizzare gli annunci del proprio network pubblicitario.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy – Opt Out

Monitoraggio conversioni di Google AdWords (Google)

Il monitoraggio conversioni di Google AdWords è un servizio di statistiche fornito da Google, Inc. che collega i dati provenienti dal network di annunci Google AdWords con le azioni compiute all’interno di questa Applicazione.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Monitoraggio conversioni di Facebook Ads (Facebook)

Il monitoraggio conversioni di Facebook Ads è un servizio di statistiche fornito da Facebook, Inc. che collega i dati provenienti dal network di annunci Facebook con le azioni compiute all’interno di questa Applicazione.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Monitoraggio conversioni di Twitter Ads (Twitter)

Il monitoraggio conversioni di Twitter Ads è un servizio di statistiche fornito da Twitter, Inc. che collega i dati provenienti dal network di annunci Twitter con le azioni compiute all’interno di questa Applicazione.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Questi servizi permettono di visualizzare contenuti ospitati su piattaforme esterne direttamente dalle pagine di questa Applicazione e di interagire con essi.

Nel caso in cui sia installato un servizio di questo tipo, è possibile che, anche nel caso gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato.

Google Fonts (Google)

Google Fonts è un servizio di visualizzazione di stili di carattere gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

Widget Google Maps (Google)

Google Maps è un servizio di visualizzazione di mappe gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all’interno delle proprie pagine.

Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

Luogo del trattamento : USA – Privacy Policy

 

Ulteriori informazioni sui Dati Personali

 

Vendita di beni e servizi online

I Dati Personali raccolti sono utilizzati per l’erogazione di servizi all’Utente o per la vendita di prodotti, inclusi il pagamento e l’eventuale consegna. I Dati Personali raccolti per perfezionare il pagamento possono essere quelli relativi alla carta di credito, al conto corrente utilizzato per il bonifico o ad altri strumenti di pagamento previsti. I Dati di pagamento raccolti da questa Applicazione dipendono dal sistema di pagamento utilizzato.


Cookie policy

Ulteriori informazioni sul trattamento

Difesa in giudizio

I Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell’utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell’Utente.

L’Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità.

Informative specifiche

Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questa Applicazione potrebbe fornire all’Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali.

Log di sistema e manutenzione

Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questa Applicazione e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP Utente.

Informazioni non contenute in questa policy

Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto.

Esercizio dei diritti da parte degli Utenti

I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno degli stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e l’origine, di verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione, la cancellazione, l’aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento.

Questa Applicazione non supporta le richieste “Do Not Track”. Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy.

Modifiche a questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l’Utente è tenuto a cessare l’utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti.

Informazioni su questa privacy policy

Il Titolare del Trattamento dei Dati è responsabile per questa privacy policy, redatta partendo da moduli predisposti da Iubenda e conservati sui suoi server.

Definizioni e riferimenti legali

Dati Personali (o Dati)

Costituisce dato personale qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale.

Dati di Utilizzo

Sono i dati personali raccolti in maniera automatica dall’Applicazione (o dalle applicazioni di parti terze che la stessa utilizza), tra i quali: gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dall’Utente che si connette all’Applicazione, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier), l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta dal server (buon fine, errore, ecc.) il Paese di provenienza, le caratteristiche del browser e del sistema operativo utilizzati dal visitatore, le varie connotazioni temporali della visita (ad esempio il tempo di permanenza su ciascuna pagina) e i dettagli relativi all’itinerario seguito all’interno dell’Applicazione, con particolare riferimento alla sequenza delle pagine consultate, ai parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’Utente.

Utente

L’individuo che utilizza questa Applicazione, che deve coincidere con l’Interessato o essere da questo autorizzato ed i cui Dati Personali sono oggetto del trattamento.

Interessato

La persona fisica o giuridica cui si riferiscono i Dati Personali.

Responsabile del Trattamento (o Responsabile)

La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal Titolare al trattamento dei Dati Personali, secondo quanto predisposto dalla presente privacy policy.

Titolare del Trattamento (o Titolare)

La persona fisica, giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono, anche unitamente ad altro titolare, le decisioni in ordine alle finalità, alle modalità del trattamento di dati personali ed agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza, in relazione al funzionamento e alla fruizione di questa Applicazione. Il Titolare del Trattamento, salvo quanto diversamente specificato, è il proprietario di questa Applicazione.

Questa Applicazione

Lo strumento hardware o software mediante il quale sono raccolti i Dati Personali degli Utenti.

Cookie

Piccola porzione di dati conservata all’interno del dispositivo dell’Utente.

 


Riferimenti legali

Avviso agli Utenti europei: la presente informativa privacy è redatta in adempimento degli obblighi previsti dall’Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonché a quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.

Questa informativa privacy riguarda esclusivamente questa Applicazione.


Come posso disattivare i cookies ?

È possibile modificare il browser per disattivare i cookies tramite una procedura molto semplice.

Attenzione: disattivando i cookies sia nome utente che password non saranno più memorizzati sul box di login del sito.

Firefox:

  1. Apri Firefox
  2. Premi il pulsante “Alt” sulla tastiera
  3. Nella barra degli strumenti situata nella parte superiore del browser, seleziona “Strumenti” e successivamente “Opzioni”
  4. Seleziona quindi la scheda “Privacy”
  5. Vai su “Impostazioni Cronologia:” e successivamente su “Utilizza impostazioni personalizzate” . Deseleziona “Accetta i cookie dai siti” e salva le preferenze.

Internet Explorer:

  1. Apri Internet Explorer
  2. Clicca sul pulsante “Strumenti” e quindi su “Opzioni Internet”
  3. Seleziona la scheda “Privacy” e sposta il dispositivo di scorrimento sul livello di privacy che desideri impostare (verso l’alto per bloccare tutti i cookies o verso il basso per consentirli tutti)
  4. Quindi clicca su OK

Google Chrome:

  1. Apri Google Chrome
  2. Clicca sull’icona “Strumenti”
  3. Seleziona “Impostazioni” e successivamente “Impostazioni avanzate”
  4. Seleziona “Impostazioni dei contenuti” sotto la voce “Privacy”
  5. Nella scheda “Cookies” è possibile deselezionare i cookies e salvare le preferenze

Safari:

  1. Apri Safari
  2. Scegli “Preferenze” nella barra degli strumenti, quindi seleziona il pannello “Sicurezza” nella finestra di dialogo che segue
  3. Nella sezione “Accetta cookie” è possibile specificare se e quando Safari deve salvare i cookies dai siti web. Per ulteriori informazioni clicca sul pulsante di Aiuto ( contrassegnato da un punto interrogativo)
  4. Per maggiori informazioni sui cookies che vengono memorizzati sul vostro computer, clicca su “Mostra cookie”
Se dopo aver accettato misteriosamente decidi di voler disattivare i cookie, su questo sito non verranno più caricati script che di generano cookie. I cookie eventualmente già installati vanno cancellati manualmente dal tuo browser.